Ufficio stampa: Gaia Caracciolo
Telefono: 02 75423303
E-mail: gaia.caracciolo@mondadori.it

L'anno dopo di te

di Nina de Pass, traduzione di Elena Cantoni

AL SUO ESORDIO, NINA DE PASS SCRIVE UN ROMANZO DELICATO CHE PARLA DI SENSO DI COLPA ED EMPATIA

«L’ANNO DOPO DI TE È UNA STORIA COSÌ TOCCANTE E COINVOLGENTE CHE TI TIENE INCOLLATA ALLE PAGINE. L’HO ADORATO!»
SOPHIE KINSELLA

ebook disponibile
Pagg.  320
Euro  17,90
Uscita:  17 settembre 2019
LA TRAMA

San Francisco, notte di Capodanno. Come ogni sedicenne popolare che si rispetti, Cara si sta preparando a partecipare alla festa del secolo. Lei e Georgina, la sua migliore amica, inventano una scusa per depistare i genitori e si precipitano a salutare l’anno nuovo. Nel corso della serata, però, qualcosa va storto e le due amiche lasciano la festa in anticipo. Salgono in auto, imboccano l’autostrada e vengono travolte da un camion. Dopo lo schianto, Cara è l’unica a essere estratta viva dalle lamiere.
Per nove mesi, la ragazza smette di vivere e rimane sospesa in una sorta di limbo, in cui a farla da padrone sono l’insonnia, il dolore e il senso di colpa. Disperata, sua madre decide di mandarla a Hope Hall, un collegio svizzero sperduto tra i monti, nella speranza che la figlia torni a essere quella di un tempo e ritrovi la voglia di vivere. Lì Cara cerca di tenere tutti alla larga e di impedirsi di ricominciare, ergendo dei muri che, pian piano, vengono abbattuti dai suoi nuovi amici. E in particolare da Hector, un ragazzo affascinante, anticonformista e forse in grado di comprendere ciò che Cara sta passando meglio di chiunque altro. Più lei si avvicina a Hector, più la vecchia vita le sembra distante un milione di anni luce. Col passare dei mesi, infatti, Hope Hall ha il sapore di una rinascita.

L'AUTRICE

Nina de Pass si è laureata in francese e spagnolo all’Università di Edimburgo e, dopo aver vissuto per qualche tempo a Parigi e Madrid, si è stabilita a Londra, dove attualmente lavora in un’agenzia letteraria.
www.ninadepass.com
Twitter @marinadepass
Instagram @marinadepass