Ufficio stampa: Gaia Caracciolo
Telefono: 02 75423303
E-mail: gaia.caracciolo@mondadori.it

Sette lettere, un destino

di J.P. Monninger, traduzione di Elena Cantoni

IL NUOVO ROMANZO DELL’AUTORE DI LA MAPPA CHE MI PORTA A TE, SUCCESSO INTERNAZIONALE DA CUI VERRÀ PRESTO TRATTO UN FILM.

UN ROMANZO AMBIENTATO SULLE SELVAGGE COSTE IRLANDESI.

ebook disponibile
Pagg.  336
Euro  17,90
Uscita:  8 ottobre 2019
LA TRAMA

Doveva essere un viaggio alla scoperta delle affascinanti isole Blasket, un tempo cuore dell’Irlanda e della sua letteratura e ora abitate soltanto dal vento e dal silenzio. Un anno sabbatico per completare la tesi di dottorato sulle donne che avevano abitato quei luoghi, poi Kate sarebbe tornata nel New Hampshire e alla sua vita.
Ma quando arriva sulle coste irlandesi, i suoi piani vengono sconvolti: la ragazza è investita dal fascino di quei luoghi selvaggi, di quelle distese verde brillante battute dai venti, accarezzate dall’aria salmastra e dalla foschia del mattino. E dall’amore per Ozzie Ferriter, pescatore americano di origini irlandesi, reduce dalla guerra in Afghanistan, che in quella solitudine cerca rifugio da un passato che lo tormenta.
Kate e Ozzie iniziano a costruirsi una vita sulla costa rocciosa dell’Irlanda, dove è il mare a scandire il tempo. Insieme credono di poter cambiare il corso del destino rifugiandosi su un’isola tutta loro, costruita a proteggerli dagli obblighi e dalle pressioni dell’oceano che li circonda, convinti che il loro amore possa spazzare via ogni ostacolo.
Quando, però, i vecchi demoni di Ozzie e i sogni ambiziosi di Kate busseranno alla porta della yurta in cui vivono, quell’amore e la fiducia reciproca saranno messi a dura prova. E l’isola felice che si sono costruiti sembrerà a Kate una prigione da cui scappare.

L'AUTORE

J.P. Monninger vive nel New Hampshire. Professore di Inglese alla Plymouth State University, è autore di romanzi e opere di saggistica. Il suo precedente romanzo, La mappa che mi porta a te, è stato pubblicato con successo in oltre quindici Paesi e diventerà un film realizzato dalla Temple Hill Productions, casa di produzione di Twilight e Colpa delle stelle.