Ufficio stampa: Elisa Impiduglia
Telefono: 02 75423303
E-mail: elisa.impiduglia@consulenti.mondadori.it

Cardinal. La stagione delle mosche

di Giles Blunt, traduzione di Stefano Massaron

UNA NUOVA INDAGINE PER JOHN CARDINAL, AFFIANCATO ANCORA UNA VOLTA DA LISE DELORME.
 
DA QUESTO ROMANZO È STATA TRATTA LA SECONDA STAGIONE DELLA SERIE TV “CARDINAL”, TRASMESSA IN ITALIA DA LAEFFE.

ebook disponibile
Pagg.  368
Euro  17,90
Uscita:  5 marzo 2019
LA TRAMA

La primavera ha fatto solo una fugace comparsa, ma è bastato quel breve accenno di disgelo perché ad Algonquin Bay arrivassero le mosche nere. Una sola di quelle bestiacce basterebbe a far impazzire una persona, e loro arrivano a sciami, ben attrezzate per pungere e succhiare il sangue a qualunque essere vivente. Soltanto un pazzo, o un ubriaco perso, uscirebbe senza protezione durante la stagione delle mosche ad Algonquin Bay. E invece, coperta di punture dalla testa ai piedi, piomba nella World Tavern una giovane donna, bellissima, con i capelli rossi fiammeggianti, e completamente priva di memoria. Soccorsa da Jerry Commanda, il poliziotto locale di origini indiane, la ragazza viene subito portata in ospedale. Dove presto i medici scoprono che i morsi delle mosche sono il minore dei suoi problemi. Qualcuno, infatti, le ha sparato alla testa, e il proiettile è rimasto nel cranio. Mentre i chirurghi tentano di salvarle la vita, John Cardinal e Lise Delorme indagano sulla sua identità. E ben presto si imbattono in un secondo raccapricciante delitto.
Se c’è un legame tra i due crimini, John Cardinal è l’unico che può trovarlo. L’unico che può interrompere la catena.

L'AUTORE

Giles Blunt è cresciuto in Ontario, si è laureato in letteratura all’università di Toronto e ha vissuto vent’anni a New York, dove è diventato scrittore e sceneggiatore. Attualmente vive a Toronto. È considerato uno dei migliori autori di gialli canadesi grazie ai romanzi con protagonista John Cardinal, che sono diventati serie TV di fama internazionale. Giles Blunt ha vinto diversi premi, tra i quali il Silver Dagger Award.
www.gilesblunt.com