Ufficio stampa: Maria Elisa Foresto
Telefono: 02 7542 3959
E-mail: foresto@sperling.it

Strani eroi

di Alessandro Bongiorni

NELL’ANNIVERSARIO DEL RAPIMENTO MORO, IN UNO SCENARIO DRAMMATICO E OSCURO, SI MUOVONO I PROTAGONISTI DI QUESTO NOIR. SPIE, POLIZIOTTI, TERRORISTI, POLITICI, DONNE AFFASCINANTI, GIORNALISTI E FACCENDIERI: PERSONAGGI DI UN “MONDO DI MEZZO” TANTO INQUIETANTE QUANTO RICCO DI FASCINO.

LA STORIA ITALIANA DEGLI ANNI SETTANTA RILETTA E REINVENTATA DA UN GIOVANE E TALENTUOSO AUTORE.

ebook disponibile
Pagg.  408
Euro  18,90
Uscita:  6 marzo 2018
LA TRAMA

Il 16 marzo 1978, in via Fani a Roma, un commando delle Brigate Rosse rapisce Aldo Moro. Passa perciò in secondo piano quello che accade il 18 marzo, a Milano, ossia l’assassinio di Fausto Tinelli e Lorenzo «Iaio» Iannucci, uccisi vicino al centro sociale Leoncavallo. I due ragazzi stavano andando a casa di Tinelli, in via Monte Nevoso. Nessuno sa che dall’altra parte della via, a sette metri di distanza dalla camera di Fausto, c’è un covo delle Brigate Rosse. Forse, però, sarebbe meglio dire quasi nessuno…
Il colonnello dei carabinieri Antonio Ruiu è un sardo silenzioso ed efficiente, caratteristiche che lo hanno fatto diventare persona di fiducia del ministro dell’Interno Cossiga. Cinzia è la protetta di un potente faccendiere che ha costruito la sua carriera spiando dalla serratura. Carlo Peres, invece, fa il giornalista a Milano, e si trova coinvolto nell’inchiesta sull’omicidio di Fausto e Iaio. E Peres è uno che le verità di comodo le sente puzzare da molto lontano. Ma questo, in quegli anni, non è detto che sia un vantaggio. Eccoli, gli «strani eroi» protagonisti di questo romanzo, tre personaggi pieni di passione e desiderio, di contraddizioni e paure, i cui destini finiranno per intrecciarsi nel grande, tragico imbroglio che è l’Italia degli anni Settanta.

L'AUTORE

Alessandro Bongiorni è nato nel 1985 ed è riconosciuto come uno dei più promettenti autori di noir italiani. Ha ottenuto grande successo con i romanzi che hanno per protagonista il vice commissario milanese Carrera. Con l’ultimo, Niente è mai acqua passata (2016), ha vinto il prestigioso Premio Zocca Giovani.