Ufficio stampa: Margherita Crepax
Telefono: 339 2176 183
E-mail: margherita.crepax@consulenti.mondadori.it

Pippo Fava

di Massimo Gamba

«LA STORIA TRAGICA DI PIPPO FAVA È UNA DURA CONDANNA PER COLORO (E SONO TANTI ANCORA OGGI IN OGNI CAMPO PROFESSIONALE) CHE, INVECE DI PROVARE A SPEZZARE IL GIOGO DEI SILENZI E DEGLI ACCOMODAMENTI, SI ACCONTENTANO DI UNA SORTA DI CONNIvENTE IPOCRISIA CIVILE»

dalla prefazione di gian carlo caselli

ebook disponibile
Pagg.  280
Euro  17,50
Uscita:  15 maggio 2018
LA TRAMA

Pippo Fava era un giornalista a caccia di notizie. Un giornalista che aveva un «concetto etico» del suo lavoro. Un cronista coraggioso, se è vero che il suo omicidio è stato preceduto da numerose minacce, che però non sono mai riuscite a condizionare la sua attività. Eppure Fava non aveva la vocazione dell'eroe. Quando, giornalista e scrittore all'apice della fama, decide di tornare in Sicilia per raccontare la sua Catania, la semplice scelta di fare con passione il proprio mestiere diventa una sfida eroica, lanciata contro il sistema di potere mafioso che governa la città. Massimo Gamba racconta questa sfida, portata avanti prima con l'esperienza del Giornale del Sud e poi con quella de I Siciliani, rivista senza soldi e senza padroni, che fin dal primo numero esprime una forza di denuncia travolgente e diventa in poco tempo un insuperato esempio di gironalismo antimafia. Pippo Fava pagherà con la vita, e il potere criminale cercherà di ucciderlo una seconda volta, seminando sospetti, calunnie e menzogne sulla sua morte. Troverà giustizia solo dieci anni dopo, quando l'antieroe che amava la vita e odiava Cosa nostra si sarà trasformato, suo malgrado, in un eroe. Le pagine di questo libro ricostruiscono gli ultimi anni della sua vita, raccontando la lotta, titanica e disperata, in nome della libertà di stampa, unica arma che, ieri come oggi, può cambiare la realtà.

L'AUTORE

Massimo Gamba è giornalista professionista scrittore e autore televisivo. Attualmente lavora per Rai Storia. In passato è stato autore e conduttore radiofonico. Per Sperling & Kupfer ha pubblicato Vermicino. L'Italia nel pozzo, sulla tragica vicenda del piccolo Alfredino Rampi.