Ufficio stampa: Martina Pedroni
Telefono: 346 6342010
E-mail: martina.pedroni@consulenti.mondadori.it

Ultra. La libertà è oltre il limite

di Folco Terzani e Michele Graglia

MISURARE IL MONDO CORRENDO PER SENTIRSI VIVI.

UN LIBRO SUL SENSO DEL LIMITE E LA SUA ESPLORAZIONE.

ebook disponibile
Pagg.  228
Euro  18,50
LA TRAMA

Michele ha una folgorante carriera da model­lo a Miami e New York, macchine sempre più grandi, tanti soldi per pagarsi ogni capriccio, feste tutte le sere, una moglie bellissima. E bellissimo è anche lui, tanto che Madonna lo ha soprannominato «The Abs», gli addomi­nali. Però una sera si trova sul davanzale del suo appartamento al quindicesimo piano a chiedersi che farsene di tutto quel lusso e que­gli eccessi. Se non è quella la sua strada, allora qual è? La risposta arriva come un colpo di fulmine, nascosto dentro un libro: l’ultrama­ratona. Nel giro di un anno diventa uno dei campioni più forti al mondo, ma vincere per lui non conta. L’ultra è una sfida con se stessi, non con gli altri: correre per centinaia di chi­lometri, in tutte le condizioni atmosferiche, tra i ghiacci del Canada o con cinquanta gradi nella Valle della morte, spingendo il corpo e la mente oltre ogni limite immaginabile. Passo dopo passo, mentre le gambe cedono e i mu­scoli si disfano, nella solitudine di una corsa infinita, Michele vive gli opposti: la sua fra­gilità estrema di fronte alla natura e la forza della sua volontà, che si libra oltre la fisicità, per esplorare cosa c’è dopo la fatica e il dolore. In questo libro Folco Terzani racconta la stra­ordinaria storia di un ragazzo che aveva tutto ma non era niente, e nel ritorno all’atto pri­mordiale della corsa ha trovato la sua libertà, il suo coraggio, il suo essere più puro. 

GLI AUTORI

Folco Terzani, scrittore e documentarista, è nato a New York e cresciuto in Asia. Si è laureato in Lettere Moderne a Cambridge e ha frequen­tato la New York University Film School. Ha lavorato per quasi un anno alla Casa dei Mo­renti di Madre Teresa di Calcutta, esperienza dalla quale ha tratto il documentario Il primo amore di Madre Teresa. Nel libro La fine è il mio inizio (Longanesi 2006) ha raccolto le sue ultime conversazioni con il padre Tiziano e scritto la sceneggia­tura dell’omonimo film. Per Mondadori ha pubblicato A piedi nudi sulla terra (2011).

Michele Graglia (Sanremo 1983) è uno dei più forti ultramaratoneti a livello mondiale. Ha iniziato la sua carriera come fotomodel­lo a Miami e New York, per poi dedicarsi alla corsa di lunga distanza. Dal 2011 ha intrapreso e spes­so concluso con successo alcune delle gare più estreme del pianeta. Ha istituito la Ultra­Milano-Sanremo, e ha trionfato nella prima edi­zione del 2014.