Ufficio stampa: Martina Pedroni
Telefono: 346 6342010
E-mail: martina.pedroni@consulenti.mondadori.it

La locanda dove il mare parla piano

di Emma Sternberg

TRA MANHATTAN GHIACCIATI E RIPOSINI POMERIDIANI, CINQUE ARZILLI VECCHIETTI ci INSEGNANO A GODERe LA VITA.

A FARE LA DIFFERENZA SONO LE COSE SEMPLICI, NELLA VITA COME IN UN BUON ROMANZO.

ebook disponibile
Pagg.  360
Euro  18,90
Uscita:  13 giugno 2017
LA TRAMA

Quando Linn perde in un solo giorno fidan­zato, casa e lavoro, impara due grandi lezioni. La prima: mai mettere tutta la tua vita in ma­no a un uomo. La seconda: mai disperare, perché la vita stessa sa sempre come sorpren­derti. Di lì a poche ore, infatti, un certo Mr. Cunningham, «cacciatore di eredi», spunta dal nulla con una notizia sensazionale: Linn ha ricevuto una casa negli Hamptons da una fantomatica zia d’America.

Lasciata la Germania con il primo volo per New York, Linn scopre così la Sea Whisper Inn, ovvero la locanda Sussurro del Mare: un’antica villa, un tempo adibita a pensione, dotata di parco, discesa al mare e – nuova sorpresa – cinque inquilini fissi. Sono i migliori amici della zia, cinque simpatici vecchietti. Mentre Linn tenta di escogitare un piano per salvare dai debiti la casa e magari riaprirla ai turisti, è sempre più conquistata dai fantastici cinque e dai loro racconti affascinanti su zia Dorothy e sulla vita glamour che si era reinventata dopo la fuga dall’Europa.

Ma in quella storia manca un dettaglio fon­damentale, un segreto struggente di cui resterebbe traccia solo in un quadro, miste­rioso e introvabile. Proprio la ricerca di quel dipinto scomparso permetterà a Linn di aprire una porta su quel passato… e fare finalmente luce sul proprio futuro.

L'AUTRICE

Emma Sternberg è nata ad Amburgo nel 1979. Dopo avere studiato Scienze della co­municazione per otto semestri, ha accettato un lavoro in radio e non si è mai laureata – cosa di cui si è sempre pentita (ma solo un po’). Con La locanda dove il mare parla piano ha ottenuto un successo straordinario: il romanzo è rimasto per mesi nella Top Ten di Der Spiegel, vendendo centinaia di migliaia di copie.