Ufficio stampa: Margherita Crepax
Telefono: 339 2176 183
E-mail: margherita.crepax@consulenti.mondadori.it

Non dire cazzo

di Francesca Rimondi

“MAMMA, TU HAI MAI FATTO SESSO?”
“MAMMA, MA TU TI DROGHI?”
“MAMMA, QUANDO NASCE NUMERO DUE POSSO ANDARE A VIVERE DA TUPER TARIO?”

ebook disponibile
Pagg.  348
Euro  17,00
LA TRAMA

La trama è la vita familiare, una quotidianità che si potrebbe dire estrema, e i fili che la intessono sono le conversazioni di una mamma con i suoi due figli, un ragazzino che diventa un adolescente e un piccoletto che ancora non parla in modo distinto. C’è anche un fidanzato, ci sono un nonno amabile ma molto invecchiato e una nonna spiritosa. Dialoghi serrati, battute sorprendenti, soprannomi immaginifici, incontri inventati. La parola “mamma” scandisce il discorso, la parola “cazzo” lo decostruisce: il libro della Rimondi, con la sua scrittura galoppante, con la sua colonna sonora di band e canzoni giustapposte, è un romanzo spiazzante e originale, un’autobiografia senza volere e una filosofia senza parere.
E, come dice il figlio Numero Uno nella esilarante e tagliente postfazione che ha scritto al libro della mamma “intellettuale damsiana”, “c’è persino la critica sociale attraverso le whatsapp delle mamme”, che la Rimondi condanna anche e specialmente nella sua vita reale. 

L'AUTRICE

Francesca Rimondi vive a Bologna con i suoi due figli e con il papà del secondogenito. Ha quarantatré anni e lavora nella redazione di una casa editrice di testi scolastici.