Ufficio stampa: Maria Elisa Foresto
Telefono: 02 7542 3959
E-mail: foresto@sperling.it

I trasgressionisti

di Giorgio De Maria

LA RIPUBBLICAZIONE DE LE VENTI GIORNATE DI TORINO HA RESTITUITO AI LETTORI ITALIANI NON SOLO UN GRANDE ROMANZO, MA ANCHE UN GRANDE AUTORE. 

A DIECI ANNI DALLA MORTE DI GIORGIO DE MARIA (9 APRILE 2009), FRASSINELLI RIPROPONE IL SUO ROMANZO D’ESORDIO (PUBBLICATO PER LA PRIMA VOLTA DA MONDADORI NEL 1968).

ebook disponibile
Pagg.  128
Euro  15,00
Uscita:  2 aprile 2019
LA TRAMA

Il primo romanzo di Giorgio De Maria, pubblicato nel 1968, è un racconto satirico, provocatorio e sottilmente inquietante, che ha al centro l’uomo visto come vittima del proprio “io sociale”, e anticipa le tensioni che esploderanno proprio alla fine degli anni Sessanta.
Nel clima ironico e muffoso di una Torino semiprovinciale, con le sue oscurità e i suoi demoni nascosti, i bar, i negozi, la campagna nebbiosa vicina, il protagonista de I trasgressionisti entra a far parte di una setta il cui scopo rivoluzionario è la distruzione del bozzolo sociale di cui siamo prigionieri, e quindi l’assoluta padronanza di noi stessi. Tutto ciò contravvenendo alle regole del gioco e alle sue convenzioni secondo una progressione che avrà il suo culmine nel “Grande Salto”, che per il protagonista si realizzerà nel non presentarsi a un importante appuntamento “sociale”. Prova che servirà a consacrarlo ufficialmente “trasgressionista” e a riconoscerlo padrone di sé, dotato di quei “poteri particolari” che l’iniziazione esoterica gli ha infuso, permettendogli di reinserirsi nella società come forza eversiva. Il racconto procede sornione, attraverso l’ironia, la satira, il grottesco, il fantastico, per concludersi con una sorta di allegoria in cui si libereranno la suspense e la tensione accumulate.


L'AUTORE

Giorgio De Maria è nato nel 1924 a Torino. È stato critico teatrale per L’Unità torinese dal 1958 al 1965. Nel 1958 ha fatto parte con Liberovici, Straniero, Calvino, Fortini e Amodei del gruppo “Cantacronache” per il rinnovamento della canzone italiana. Le venti giornate di Torino fu pubblicato nel 1977. Dopo di che Giorgio De Maria non ha più pubblicato nulla, ed è morto nel 2009.