Ufficio stampa: Lucia Piani
Telefono: 327 5778 817
E-mail: lucia.piani@consulenti.mondadori.it

Gli effetti indesiderati

di Roberta Gentile

IL PARKINSON È UNA MALATTIA NEURODEGENERATIVA. L’ETÀ MEDIA DI ESORDIO È INTORNO  AI 58-60 ANNI, MA CIRCA IL 5% DEI PAZIENTI PUÒ PRESENTARE UN ESORDIO GIOVANILE TRA I 21 E I 40 ANNI. IL PROTAGONISTA DI QUESTO ROMANZO APPARTIENE A QUEL 5%.

ebook disponibile
Pagg.  180
Euro  17
Uscita:  5 aprile 2016
LA TRAMA

Gli effetti indesiderati è la storia di un giovane e brillante architetto a cui, intorno ai trent’anni, viene diagnosticato il Parkinson.

La sua vita (tra amici, familiari e lavoro) è stravolta da un uragano impazzito che agisce sui movimenti e sui pensieri. I farmaci assunti e il decorso della malattia trasformano velocemente la sua esistenza in un susseguirsi di eventi, reali e immaginari, in cui il tempo e la logica lasciano il posto al caos e all’irrazionale. È lui stesso a raccontare la parabola della malattia, dalla diagnosi fino al momento in cui porta a termine il suo piano per recuperare la libertà perduta.


Un romanzo forte e struggente che nasce da una storia vera (l’autrice si è basata su un’esperienza personale, ma ha deciso di dare voce ad un uomo). Un ritratto crudo e allo stesso tempo poetico, che racconta con un linguaggio diretto e universale lo stato d’animo di una persona che assiste giorno dopo giorno alla trasformazione e alla degenerazione del suo corpo e della sua mente.

L'AUTRICE

Roberta Gentile è nata a Verona nel 1970, ma ha studiato a Roma, dove vive e lavora. È architetto, ama il Franciacorta e, quando può, corre. La scrittura ha sempre fatto parte della sua vita. Un paio di anni fa, sul suo quadernino nero (accanto ai disegni e agli appunti delle riunioni) sono apparse le prime pagine del suo romanzo di esordio.